VISITE SPECIALISTICHE DEL LAVORO 2017-06-28T16:33:13+00:00

VISITE SPECIALISTICHE DEL LAVORO

VISITE MEDICHE IN AZIENDA

Le visite mediche in azienda sono previste dal D.Lgs. 81/08 all’interno del servizio di Sorveglianza sanitaria nei luoghi di lavoro.

Nella valutazione medica prevista, le visite mediche in azienda sono di tipo preventivo e periodiche.

Visite mediche in azienda preventive: servono a constatare l’idoneità del soggetto alla mansione specifica alla quale sarà destinato. In questo caso si può emettere un giudizio di idoneità constatando l’assenza di controindicazioni al lavoro da svolgere.

Visite mediche in azienda periodiche: da svolgersi in genere ogni anno all’interno dell’azienda, devono controllare l’idoneità del lavoratore alla mansione preposta e verificarne lo stato di salute generale. Nel caso di cambi di mansione e alla ripresa del lavoro (in seguito di assenza prolungata per motivi di salute) è prevista la visita per accertare di nuovo l’idoneità; così come nella cessazione del rapporto di lavoro, dove indicato dalla normativa.

Anche i lavoratori possono richiedere una visita medica in azienda in caso sia ritenuta dal medico competente correlata ai rischi professionali dell’attività continua. La cadenza delle visite periodiche può, logicamente, essere variata dall’organo di vigilanza preposto in caso di una maggiore sorveglianza sanitaria, rischi e situazioni particolari.

VISITE MEDICHE PRE ASSUNZIONE

Le visite mediche pre assunzione non presuppongono un rapporto di lavoro tra il dipendente visitato e l’azienda.
Piuttosto, è possibile effettuare delle visite mediche pre assunzione prima che si instauri tale rapporto, nei casi in cui la valutazione del rischio impone una idoneità fisica del lavoratore a svolgere la specifica mansione alla quale si intende destinarlo.

Il Medico competente esegue visite mediche pre assunzione per verificare l’idoneità del futuro assunto nei casi di alcuni contratti collettivi (CCNL) o per apprendisti minori esposti a rischio (D.Lgs. 262/2000). In questi casi il medico valuta l’idoneità ed è poi esonerato dal ripetere la visita preventiva dopo l’assunzione del lavoratore.

In alcune professionalità dove la valutazione del rischio per il lavoratore necessita di una certificazione valida, la visita medica pre assunzione è spesso effettuata anche quando non sia previsto dai contratti o dalla legge. Secondo le modifiche del D.Lg.s. 106/2009 la visita medica effettuata prima dell’assunzione del lavoratore deve essere a carico del Servizio Sanitario Nazionale oppure effettuabile anche da parte del Medico competente dell’azienda soggetta all’obbligo di sorveglianza sanitaria.

VISITE MEDICHE DI FINE RAPPORTO

All’interno del Testo Unico sulla sicurezza 81 l’art.41 legifera in merito alla sorveglianza sanitaria in materia di medicina del lavoro, sicurezza e tutela della salute dei lavoratori.

La visita medica di fine rapporto, dunque, rientra nell’elenco delle visite che in alcuni casi la normativa indica come obbligatorie per il corretto svolgimento della sorveglianza sanitaria da parte del Medico Competente.

Uno dei compiti del Medico Competente nell’ambito della sorveglianza sanitaria è quindi quello di effettuare una visita medica quando avviene la cessazione del rapporto di lavoro.

La visita medica non può essere effettuata al fine di accertare uno stato gravidico o per altri motivi che non rientrano nelle norme specifiche vigenti. Altresì tale visita deve comprendere tutti gli esami di laboratorio necessari a constatare la salute del lavoratore in rapporto alla tipologia di lavoro svolto e ai rischi lavorativi a cui è stato sottoposto durante lo svolgimento delle proprie mansioni.

La visita medica a seguito della cessazione del rapporto di lavoro è obbligatoria nel caso in cui il lavoratore sia stato esposto a rischio chimico. In tal caso la sua Cartella Sanitaria Individuale e di Rischio deve essere spedita dal Medico Competente alla sede centrale dell’ISPELS (Roma).

VISITE MEDICHE FUORI ORARIO LAVORO

Le VISITE MEDICHE IN AZIENDA, sono obbligatorie, previste dalla legge e utili sia al benessere aziendale sia alla salute dei lavoratori.

Quello della sorveglianza sanitaria è un aspetto fondamentale per la sicurezza dei lavoratori e la regolarià di ogni attività professionale.

Le visite per i lavoratori non possono essere di norma sostenute fuori dall’orario di lavoro. Devono essere programmate negli orari e nei giorni nei quali il lavoratore si trova in azienda. Non devono quindi in alcun modo rappresentare un onere per i dipendenti.

CONTATTACI

Per avere informazioni dettagliate o richiedere un preventivo puoi chiamarci

dal Lunedì al Venerdì

dalle 8:30 alle 12:30 – dalle 14:00 alle 18:00

CHIAMACI 041 410387