PEE – Piano di Emergenza e di Evacuazione

PEE – Piano di Emergenza e di Evacuazione 2019-07-01T11:48:03+00:00

 

Nel piano di emergenza ed evacuazione (PEE), che è fondamentale per prevenire e affrontare situazioni di rischio, si trovano tutte le indicazioni da seguire in caso di emergenza. E’ un documento messo a disposizione di tutti ed anche per questo deve essere sintetico e comprensibile in modo immediato. Il PEE viene elaborato dal datore di lavoro in collaborazione con il responsabile del servizio di prevenzione e protezione (RSPP).

Il PEE è obbligatorio, come indicato nel D.Lgs 81/2008 art. 43 e dal DM 10 marzo 98  art. 5  per tutte le attività produttive (fabbriche, uffici, impianti, pubblica amministrazione, ecc.) ove sono occupati 10 o più dipendenti ed in quelle ove si esercitano attività soggette al controllo dei Vigili del Fuoco ai sensi del DPR 151/2011.

Il piano di evacuazione e di emergenza contiene nei dettagli:

  • le azioni che i lavoratori devono mettere in atto in caso di emergenza;
  • le procedure per l’evacuazione del luogo di lavoro che devono essere attuate dai lavoratori e dalle altre persone presenti;
  • le disposizioni per chiedere l’intervento dei Vigili del Fuoco o dell’ambulanza e fornire le necessarie informazioni al loro arrivo;
  • le specifiche misure per assistere le persone disabili;
  • l’identificazione di un adeguato numero di persone incaricate di sovrintendere e controllare l’attuazione delle procedure previste;
  • le disposizioni ai preposti e a chi assolve particolari responsabilità in caso di emergenza;
  • le condotte a tutte le persone presenti in relazione alle loro attribuzioni specifiche o alla loro funzione;
  • le misure specifiche da attuare nei confronti dei lavoratori esposti a rischi particolari;
  • le procedure per la chiamata, le informazioni da fornire, e quanto serve agli organi deputati al soccorso e alle emergenze: Vigili del fuoco, 118, Vigili Urbani, Carabinieri, etc.

Nel piano sono riportate le azioni pianificate da intraprendere in situazioni di pericolo per le persone, gli impianti e l’ambiente, e ciò con l’obiettivo di:

  • indicare, ai destinatari del medesimo piano, le modalità per evidenziare l’insorgere di un’emergenza;
  • affrontare l’emergenza fin dal primo insorgere, per contenerne e circoscriverne gli effetti e per riportare rapidamente la situazione alle condizioni di normale esercizio.

Nel PEE in genere viene anche predisposta una mappa dell’edificio dove sono fornite indicazioni sui vari piani, le vie d’uscita, le scale, ascensori, aree sicure, ubicazione mezzi antincendio.

Inoltre, viene fornita l’indicazione di un’area esterna come punto di ritrovo in caso di evacuazione.