Rischio Chimico

Rischio Chimico 2019-07-01T15:04:59+00:00

Il rischio chimico all’interno degli ambienti di lavoro è molto più diffuso di quanto si possa pensare e lo dimostra la definizione di agente chimico, come ricavata dall’art 222 del D.Lgs 81/08 che dice: “Tutti gli elementi o composti chimici, sia da soli sia nei loro miscugli, allo stato naturale o ottenuti, utilizzati o smaltiti, compreso lo smaltimento come rifiuti, mediante qualsiasi attività lavorativa, siano essi prodotti intenzionalmente o no e siano immessi o no sul mercato”.

Una così elevata presenza di sostanze chimiche, anche potenzialmente pericolose, comporta una diffusione del rischio chimico nei luoghi di lavoro ed un corrispondente rilevante numero di lavoratori esposti, a volte, in modo del tutto inconsapevole.

La normativa in materia, ma prima ancora, le più comuni e basilari regole di buon senso, impongono che il principio fondamentale su cui operare sia sempre quello di sostituire ciò che è pericoloso con ciò che non lo è, e di eliminare, ove possibile, o di ridurre la presenza di sostanze chimiche pericolose all’interno degli ambienti di lavoro.

Gli strumenti a disposizione del datore di lavoro per realizzare questo scopo, partono come sempre dalle misure di prevenzione: la formazione ed informazione ai lavoratori interessati e la pianificazione dell’organizzazione del lavoro.

Se le misure di prevenzione non bastano, si passa alla fase di protezione: le prime misure da prendere in considerazione sono quelle di prevenzione collettiva (sistemi di aspirazione centralizzata e misure di contenimento) e, in secondo luogo, quando le prime non siano tecnicamente applicabili o non adeguatamente efficaci, si ricorre ai Dispositivi di Protezione Individuale (DPI) da considerarsi come l’ultima risorsa.

La presenza del Rischio Chimico e le caratteristiche della valutazione all’interno del luogo di lavoro, prevedono l’obbligo della nomina, da parte del datore di lavoro, del Medico Competente che ha il compito di elaborare il protocollo di sorveglianza sanitaria studiato sulle mansioni caratterizzate dall’esposizione.